I libri di Settembre

Evidenziato, il più consigliato.

Racconti neri – Giorgio Scerbanenco (Garzanti)
Il titolo è leggermente fuorviante, perché in realtà la maggior parte di questi racconti sono storie d’amore. Dico leggermente perché la tipica durezza delle storie di Scerbanenco c’è tutta, espressa attraverso il ritratto di una società, quella del “boom”, e dei suoi lati più cupi. Scerbanenco guarda i suoi personaggi quasi con tenerezza, sa che sono incastrati in ingranaggi che finiranno prima o poi per stritolarli, sa che la felicità non potrà che essere passeggera, che il disastro è dietro l’angolo. Una lettura non scorrevolissima né sempre “piacevole”, ma una lunga serie di lezioni di scrittura breve.

Esbat – Lara Manni (Feltrinelli)
La genesi di Esbat è curiosa, perché nasce come fan-fiction di InuYasha, il manga fantasy-storico di Rumiko Takahashi (Lamù, Ranma, Maison Ikkoku) ed è stato prima pubblicato a puntate su internet e poi acquistato da Feltrinelli insieme ai suoi due seguiti. Nel passaggio da web a cartaceo i riferimenti espliciti alla saga originale sono stati mascherati, ma restano comunque intuibili. La storia, ambientata tra il Giappone, l’Italia e il mondo sovrannaturale di dei e demoni, racconta dell’interazione tra i personaggi del manga e la loro autrice; un argomento non proprio originale (e il King de “La metà oscura” è debitamente omaggiato nelle prime pagine) ma che viene portato avanti con una disinvolta fusione di elementi mitologici, celtici e giapponesi, tipicamente manga. Per il resto, è una bella storia fantasy con qualche virata sull’horror e con un fortissimo discorso sul desiderio, la passione e la loro capacità creativa e distruttiva. Tra le pecche, ci sono alcuni capitoli in cui i punti di vista cambiano al ritmo di uno al paragrafo e si fa piuttosto fatica a capire attraverso gli occhi di chi stiamo vedendo.

Harry Potter and the Chamber of Secrets – J.K. Rowling (Bloomsbury)
Meno brillante dell’esordio (di cui ricalca pedissequamente lo schema, con il mistero nascosto nella scuola, il professore nuovo strambo e tutto il resto, soffrendo però di un inizio lentissimo perché non c’è più l’effetto sorpresa dell’introduzione al mondo di Hogwarts), il secondo libro di Harry Potter ha però il pregio di iniziare a fare intuire che dietro ai personaggi ci sono un mondo e una storia molto più ampi.

Da cosa nasce cosa – Bruno Munari (Laterza)
È una carrellata di case studies sul tema del design, introdotta da un’utilissima sezione sul metodo con cui è consigliabile affrontare qualsiasi problema di progettazione. Munari non ha bisogno di introduzioni, è stato artista, designer, grafico, ideatore di straordinari libri per l’infanzia e mille altre cose insieme. Quello che colpisce è che i testi di questo libro, che brillano per l’apertura mentale, la reattività alle novità e la limpidezza, sono stati scritti da un uomo di 74 anni.

World War Z – Max Brooks (Duckworth)
Dopo la sua guida alla sopravvivenza in caso di epidemia zombi, Max Brooks punta in alto e ricostruisce la storia della grande guerra condotta all’inizio del XXI secolo dai vivi contro i morti viventi. Lo fa in forma di storia orale, con una lunghissima serie di interviste ai protagonisti, sparsi per i quattro angoli del globo, di quella guerra. Il lavoro è titanico, perché ognuno degli intervistati (e sono tanti) è reso solamente attraverso il dialogo; ma nonostante questo Brooks riesce a dare vita una galleria di personaggi credibili che raccontano cose che, nonostante tutto, risultano altrettanto credibili. Non è un libro horror (perché in fondo le storie con gli zombi, se fatte bene come questa, usano l’horror solo come pretesto) ma un grande esercizio di descrizione del nostro mondo, dei suoi rapporti di forza, delle differenze di mentalità.

2 commenti

Archiviato in Libri, Libri del mese

2 risposte a “I libri di Settembre

  1. Promemoria:

    Mi devi prestare:

    WWZ
    Biff
    Esbat

    :-)

  2. questo libro di Brooks, che ho letto prima dell’altro, è nettamente, ma nettamente meglio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...