Parlandone da vivo: Brian Harold May

[“Parlandone da vivo” è la nuova rubrica che pubblica coccodrilli di personaggi ancora vivi ma che hanno imboccato contromano il viale del tramonto a 190 all’ora, senza cintura e parlando al telefonino, con un trans minorenne chinato sulle loro parti basse]

A un primo sguardo, uno potrebbe pensare che il musicista rock più secchione di tutti sia Rivers Cuomo, chitarra e voce degli Weezer: occhiali spessi, un periodo di pausa dalla band dopo il successo del primo disco per iscriversi alla Harvard University, l’aria di uno che ha passato il liceo con la testa infilata nel cesso.
Errore. Il più secchione di tutti è stato Brian Harold May, chitarrista dei Queen, che interruppe la carriera accademica da astrofisico per andare a registrare armonie di chitarra a tre voci in compagnia di un grafico di origine persiana, di un odontotecnico con la voce da Rod Stewart e di un perito elettronico il cui unico hobby noto è mettere incinta la moglie. E che poi a un certo punto, attorno ai sessant’anni, decise che era ora di prenderlo, quel dottorato. Già che c’era ha pure scritto un libro divulgativo sul big bang ed è diventato rettore onorario dell’università John Moores di Liverpool.
Famoso, tra le altre cose, per suonare una chitarra autocostruita (con il legno di un caminetto e le molle di un motorino, tra le altre cose) usando una moneta al posto di un plettro, Brian May è stato uno di quei chitarristi dallo stile tutt’altro che virtuosistico ma capaci di costruire un suono e un fraseggio unici, che hanno definito il sound dei Queen anche nei momenti più bui. Stimatissimo da colleghi illustri come Steve Vai e Joe Satriani, nel 1992 li ha ospitati in un concerto organizzato per l’Expo di Siviglia (ai Queen la Spagna metteva addosso questa voglia di gigantismo, è evidente):

Negli ultimi anni, progressivamente abbandonata la chitarra, si è dedicato insieme a Roger Taylor a gestire il marchio Queen, mettendo in piedi un musical le cui edizioni sono infestate da tizi usciti dai talent show e registrando un disco con Paul Rodgers alla voce. Sembra però che la sua occupazione principale fosse il suo blog, dedicato prevalentemente a temi come la fotografia stereoscopica, l’astrofisica e gli appelli per la salvaguardia degli animali.
Resta un ultimo, lacerante, video in cui promuove il disco di una cantante italiana, già concorrente di Amici (non serve sapere chi sia lei, basta sentire il suo timbro vocale per capire da dove viene).

È stato un grande chitarrista e probabilmente anche un brav’uomo.
Ci mancherà.
Lasciate pure il vostro ricordo nei commenti.

7 commenti

Archiviato in musica, parlandone da vivo

7 risposte a “Parlandone da vivo: Brian Harold May

  1. GIULIA

    brian ha lavorato nell ultimo album di martha rossi scrivendo la canzone we believe e suonando all interno della lbum!!!

    grande brain noi qui in italia adoriamo la voce di martha!!

  2. saveria

    Commovente il video di Brian per Martha.
    Questa ragazza ha capovolto le sue sorti.
    tutti pensavano che dopo amici non avrebbe fatto nulla, visto il modo in cui l hanno trasformata ad amici. Personalmente mi è sempre piaciuta!!! una voce potente ma anche molto dolce.
    Penso che se avessero fatto ad altri artisti conosciuti quello che hanno fatto a lei nel programma, tutti si sarebbero lamentati e difesi nello stesso modo. Non puoi dire ad una ragazza che canta da una vita e che ha questa splendida voce che non sa cantare!!!!
    Ci voleva questo schiaffo morale per tutti! Come al solito i talenti vengono riconosciuti all’estero e non italia!!!
    Martha ti stimiamo tutti, e siamo felici per te per la tua splendida carriera!!

    ps domanda: ma come mai Maria non l’ha ancora invitata ad AMICI??? ci sarà un velo di invidia perchè non è stata lei a portarla in alto?

    lascio a voi il commento!

  3. (giulia e saveria dividono lo stesso computer; con loro c’era anche Cristina, che però spamma i link per comprare il cd di Martha Rossi. Io capisco che sia lavoro, però non mi sembra questo il post più adatto per promuovere la fanciulla)

  4. Io invece ricordo che Brian May si unì agli appelli (purtroppo senza esito positivo) per salvare Rock Fm, qualche anno fa.

  5. Brianna_May

    Ci mancherà? ma che dite! mica è morto! è vivo e vegeto per fortuna!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...