Archivi categoria: Uncategorized

Ognissanti – un inedito di Carlo Cane

È buio. Il lampione di questo vicolo non funziona mai, perché il Comune è discreto e non vuole disturbare quelli che pisciano nell’angolo. Di solito evito di passare di qui, perché non ho del…

Sorgente: Ognissanti – un inedito di Carlo Cane | Dorso di carta

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Zappe, spade e ragazzi morti

È vero che per le cose legate alla scrittura ho un blog a parte, Dorso di Carta, ma è anche vero che un aggiornamento anche qui male non fa.

zappa-e-spada-front-web (1)

Cajelli, De Feo, Fantoni, Gonnella, Hoffmann, Lanzoni, Leonardi, Mala Spina, Mana, Mazza, Nerdheim, Vicenzi. Questa la lista dei rinnegati che hanno dato vita a “Zappa e Spada”, la prima antologia al mondo di racconti Spaghetti Fantasy! Ecco la fantasia eroica all’italiana, quella con pochi soldi per gli effetti speciali, ambientata in una contrada fantastica popolata da furfanti e villani, avventurieri senz’arte né parte e paladini male in arnese, fratacchioni e fattucchiere… insomma: braccia rubate all’agricoltura, e restituite al campo di battaglia. Perché quando l’uomo con la zappa incontra l’uomo con la spada… nasce lo SPAGHETTI FANTASY!

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Libri, paperback writer, Uncategorized

La Ragazza e l’Angelo – Una storia dello Spadaccino

Una nuova storia dello Spadaccino…

Dorso di carta

HI_angelo_foto_jen.jpg

Egitto, VII secolo d.C.
Una ragazzina sfuggita alla distruzione del suo villaggio incontra una creatura che cambierà la sua vita.

Nove secoli dopo, lo Spadaccino apre una tomba protetta da segni misteriosi e risveglia qualcosa che avrebbe dovuto restare sepolto per sempre.
L’unica salvezza sembra essere al riparo delle mura di un antico monastero cristiano, che custodisce un segreto millenario.

La Ragazza e l’Angelo.
Lo Spadaccino è tornato.
Questa volta i suoi viaggi lo hanno portato in Egitto, alla ricerca di antichità per conto di un ricco signore turco.
È una storia con dentro parecchio horror, più simile ai primi due racconti pubblicati che a Gatto e Libertà, con la quale ha un collegamento abbastanza diretto (anche se si svolge prima; un altro collegamento è con Colei che canta, ma non so in quanti se ne accorgeranno).

strange_norrell_4 Enzo Cilenti, qui nei panni di Childermass nella miniserie “Jonathan…

View original post 218 altre parole

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Tommaso Labranca

Ho perso di vista Tommaso Labranca dopo Haiducii (Homo Homini Pitbull), del 2010. Da quello che vedo, da allora ha scritto per lo più biografie musicali.
Il che, temo non sia un bel biglietto da visita per l’editoria italiana: lasciare una mente del genere a compilare biografie da autogrill è davvero un delitto.

Labranca lo avevo scoperto, in colpevole ritardo, nel 1998, al primo anno di università. Una compagna di corso aveva prestato Charltron Hescon a una coinquilina della mia ragazza. Lei non lo lesse mai, io lo divorai.
Risi come un dannato sull’analisi di Prospettiva Nevskij, uno dei pezzi di comicità più formidabili che mi fosse capitato di leggere e mi innamorai di quel libro e dei suoi concetti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Checkpoint Pasta – ebook gratuito | Dorso di carta

Su Dorso di carta (il mio blog “da scrittore”) ho pubblicato la nuova versione di Checkpoint Pasta, un racconto che forse chi segue da tempo questo blog si ricorda. Non è cambiato molto, ho solo aggiustato un po’ la forma. È sempre una storiaccia di guerra che applica il metodo di romanzi come Confine di Stato di Simone Sarasso alla “battaglia del pastificio” di Mogadiscio del 1993.
Ne approfitto per dire, appunto, che ho aperto un blog dove promuovere le robe che vendo sul Kindle Store senza farlo qui. Se vi va, seguitelo.

Checkpoint Pasta è una storia che mi accompagna da tantissimo tempo. È una storia di guerra, ambientata immediatamente prima, durante e immediatamente dopo la “battaglia del pastificio”…

Sorgente: Checkpoint Pasta – ebook gratuito | Dorso di carta

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Il Giappone è proprio come lo disegnano, ep. 9: molte grazie, signor robot! Inchinatevi al suo cospetto e chiedete perdono delle vostre malvagità!!

94

Ora, come tutti sapete, la cosa più bella di Tokyo è il Gundam a grandezza naturale collocato a Odaiba.
Odaiba è un’isola artificiale che sorge nella baia di Tokyo, dove un tempo sorgevano fortezze che dovevano difendere la città dagli attacchi dal mare (con grande tempismo, costruite dopo che gli americani erano arrivati a bussare da quelle parti con quattro cannoniere al comando dell’ammiraglio Matthew Perry – non Chandler di Friends, l’altro). Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in giappone, Uncategorized, viaggio

Il “mio” terremoto, un anno e spiccoli dopo

Il “mio” terremoto è stato appena una briciola del gigantesco plumcake di male che si è abbattuto su molti altri. Infatti un anno fa non ne ho scritto che pochissime righe, per pudore e rispetto verso chi aveva visto aprirsi crepe nei muri delle proprie case, aveva dormito in tenda, si era dovuto arrangiare con roulotte affittate a prezzi molto più alti di quelli che si potevano trovare fino a qualche giorno prima. Ma oggi, forse, anche due righe del terremoto visto dalle retrovie possono aiutare a dare un’immagine complessiva, senza cercare di levare spazio a chi era al fronte.

Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Uncategorized